belle serate

Ci sono serate che mi fan tornare bambina e ragazzina.
Serate come quella di ieri, la sala di un cinema, la sigla iniziale che già ti catapulta in un mondo stellare, sfondo stellato e parole che scorrono sullo schermo…
Una cena a base di pop corn (che poi mi farà star male verso le 5 del mattino, dato che non c’ho più il fisico, né l’età per fare ste cose!) e tanta emozione!
“Star Wars – Il risveglio della forza” a me è piaciuto un sacco, e sì, lo rivedrei ancora.. e probabilmente lo farò davvero.
Certo, ci sono dei bachi, alcune cose sono abbastanza scontate, ma il film non ha affatto deluso le mie aspettative.
Bello.
Approvato!

Lilypie Maternity tickers

Annunci

Cambio linea

Ieri, io e D. abbiamo detto definitivamente addio alla compagnia di linea fissa, cambiando con una più conveninete, che mi accompagna da che ho preso casa, non abbiamo tolto la linea fissa per questioni pratiche con i parenti del Canada che sembra necessitino di linea fissa per raggiungerci, nonostante noi si abbia la possibilità di tenerci aggiornati tramite Skype.

Da quando l’azienda è diventata unica per fisso e mobile il servizio, per me (e non solo, da quel che percepisco) è nettamente peggiorato. Assenza di Internet per giornate intere, call center che non solo non risolve problemi (a quello eravamo quasi abituati), ma nemmeno i dubbi, appuntamenti con tecnici che vengono cancellati senza essere nemmeno avvisati.. così ieri abbiamo cambiato bandiera con un risparmio di circa il 35% e anche se il servizio non dovesse migliorare, almeno il risparmio annuo ci consolerà.

Mi sento meglio, sì. Sembra strano, ma questa decisione, ieri, mi ha cambiato la serata.


Crociera..

Ebbene, com’è andata?
Il paradiso… ci si è rilassati come mai prima d’ora in una vacanza.
Stanza con balcone che ci ha salvato dal caos nei momenti di ressa sui vari ponti esterni, buffet aperto 20 ore con ogni sorta di cibo esistente, animazione, piscine, teatro.. nulla di cui lamentarsi.

Un solo appunto va fatto per quanto riguarda gli orari delle escursioni… troppo troppo presto il ritrovo per la partenza. In vacanza non ho molta voglia di alzarmi alle 6.00 per visitare la città, però si è fatto e non ci si è lamentati.

Da ricordarsi di chiedere l’età media dei clienti imbarcati. Sopra i 50 sembrano essere tutti dei gran maleducati, cafoni e irrispettosi sia delle regole igieniche di base, che del prossimo in generale, a prescindere dalla nazionalità (ce ne erano ben 5/6 differenti all’interno della nave). Nonostante questo la vacanza è cominciata e proseguita splendidamente. Sicuramente da rifare, magari accompagnati anche da amici che vogliono provare l’esperienza.


vediamo di mettere le cose in chiaro…

Cara bestiolina di mamma e papà, piccola peste che già non sei altro…

vediamo di fare un discorsetto, vogliamo far capire a tutti se sei un lui o una lei?

No perchè qui il gioco delle ipotesi sta cominciando a snervarci parecchio, c’è chi dice che sei femmina, e chi dice che sei maschio, e chi ora comincia a farmi fare giochini privi di significato come raccogliere fazzoletti e il gioco delle r che, come ti insegneremo, non hanno alcuna valenza scientifica, e soprattutto sono da me altamente odiati per l’ignoranza di fondo che li accompagna.

In ogni caso, sia io che papà siam curiosi, e vorremmo cominciare a chiamarti per nome o quantomeno cominciare a comprarti qualcosa di carino e di specifico, dato che il tempo sembra sempre tantissimo, ma poi vola via come il vento.. insomma, la prossima volta che ti vedremo sarà tra meno di un mese quando ti misureranno per filo e per segno e al 99% si dovanno vedere le tue grazie, per cui, piccola peste, preparati ed essere smanacciato/a per farti smuovere in caso tu decida, come ieri, di metterti comodo/a in modo trasversale e dunque non far vedere una mazza a noi dall’esterno!

baciotti,

I tuoi impazienti genitori.