I ricordi del cuore

poi
speranze che sperai
sorrisi e pianti miei

promesse di allegria
e sogni in cui volai

ed il primo spietato amor mio
siete per me

perduti e persi mai
mi appassionai di voi

su di voi giurai
e mi ci tormentai

sembra niente ma il cuore era il mio
poi c’eri tu

vento soffiera’
la pioggia piovera’

la nebbia velera’
il sole picchiera’

ma i ricordi non passano mai
stanno con noi
eccoli qui’

ma che buoni quei baci tra noi
forse tu non vuoi smettere mai
per vederti mi bastano
gli occhi lucidi
se ti piace se ora tu vuoi
e ricordo anche senza di noi
tutto torna possibile
anche tu sei qui’
qui’ nel cuore mio

ma i ricordi non passano mai
stanno con noi

sono molto piu’ forti di noi
piu’ vivi………..

Read more: http://www.airdave.it/a/amedeo_minghi/canzoni/testo_i_ricordi_del_cuore.htm#ixzz2bkCk2Qdf

canzoncina antidepressione!

In fondo al mar

Le alghe del tuo vicino ti sembran più verdi sai.
Vorresti andar sulla terra non sai che gran sbaglio fai.
Se poi ti guardassi intorno vedresti che il nostro mar è pieno di meraviglie, che altro tu vuoi di più
In fondo al mar, in fondo al mar
tutto bagnato è molto meglio credi a me.
Quelli lassù che sgobbano sotto a quel sole svengono mentre col nuoto ce la spassiamo in fondo al mar.
Quaggiù tutti sono allegri guizzando di qua e di là, invece là sulla terra il pesce è triste assai,
rinchiuso in una boccia, che brutto destino avrà.
Se all’uomo verrà un po’ fame il pesce si papperà.
Oh, no! In fondo al mar In fondo al mar. Nessuno ci frigge o ci cucina in fricassea.
E non si rischia di abboccar no, non c’è un amo in fondo al mar.
La vita è ricca di bollicine, in fondo al mar, in fondo al mar. In fondo al mar, in fondo al mar.
Con questo ritmo la vita è sempre dolce così.
Sempre così Anche la razza ed il salmon, sanno suonare con passion, qui c’è la grinta e ogni concerto è un successon.
Il sarago suona il flauto, la carpa l’arpa, la platessa il basso, poi c’è la tromba, del pesce rombo;voilà, il luccio è il re del blues.
La lancia con il nasello al violoncello con la sardina all’ocarina e con l’orata vedrai che coro si farà
Sììììì, in fondo al mar, in fondo al mar. In fondo al mar, in fondo al mar.
Se la sardina fa una moina c’è da impazzir c’è da impazzir
Che c’è di bello poi lassù la nostra banda vale di più, ogni mollusco sa improvvisare in fondo al mar
Ogni lumaca si fa un balletto in fondo al mar.
E tutti i giorni ci divertiamo qui sotto l’acqua in mezzo al fango
Ah che fortuna vivere insieme, in fondo al mar!

Read more: http://www.airdave.it/w/walt_disney/canzoni/testo_in_fondo_al_mar_la_sirenetta.htm#ixzz2ZOAE6ADq

ex

Leggendo qua e là sul blog, spesso si parla di ex e di parole, oggetti, situazioni, canzoni che ce li ricordano.

I miei ex importanti sono fondamentalmente due: la mia prima storia durata 2 anni e mezzo più vari tira e molla iniziali, e finita per il suo modo di essere davvero oppressivo, pesante e fin troppo presente. Il secondo è colui col quale sono stata circa 4 anni e col quale ho sperimentato la convivenza, per il quale mi sono annullata, mi ha distrutta, cancellata, mi ha fatto davvero del male psicologico. E dopo averlo finalmente lasciato, ho dovuto ricostruirmi daccapo. E ancora ci sto lavorando.

Ecco, è proprio questa persona orrenda che mi viene alla mente ascoltando questa canzone di Lene Marlin. Mi ricorda il periodo appena successivo alla nostra separazione. Quando finalmente ho avuto la forza di dire basta e cacciarlo dalla mia vita.

Playing a Game.

n’t open my mouth,
You know what I’ll say
It hurts me that it’s gotta be this way
I can no longer hide
God knows I’ve tried
I held on as long as I could
If I could change it, I would
This is the way I am,
And this is what I do.
 
I cry my tears
But they’re not for you
Playing a game
I know you’ve done too
I shouldn’t have waited,
But still it is all the same
Cause you know,
I’m just playing my game.
 
Close your ears if you don’t like the sound of my voice
You’re acting like I
Like I had a choice
But to leave you behind well,
I’ve made up my mind.
 
I cry my tears
But they not for you
Playing a game
I know you’ve done too
I shouldn’t have waited,
But still it is all the same
Because you know,
I’m just playing my game.

Don’t hold me with your eyes
The light in them I cannot see,
No need to blind me
There’s this darkness where I walk
You thought you had your future
All figured out.
I cry my tears
But they’re not for you
Playing a game
I know you’ve done too
I shouldn’t have waited,
But still it is all the same
Cause you know,
I’m just playing my game.

Traduzione:

Non parlerò.
Sai cosa potrei dire.
Mi urta che sia andata in questo modo.
Non posso più nasconderlo.
Dio solo sa quanto ci abbia provato.
Ho tenuto duro finchè ho potuto
avessi potuto cambiare, l’avrei fatto.
Questo è quello che sono,
e questo è quello che farò.

Piango le mie lacrime
ma non per te
facendo un gioco che
so che hai fatto anche tu.
Non avrei dovuto aspettare,
ma tanto fa lo stesso
Perché sai
sto facendo il mio gioco.

Tappati le orecchie se non vuoi sentire il suono della mia voce
ti stai comportando come se
come se avessi avuto altra scelta
che lasciarti alle spalle. Beh
ho preso la mia decisione.

Piango le mie lacrime
ma non per te
facendo un gioco che
so che hai fatto anche tu.
Non avrei dovuto aspettare,
ma tanto fa lo stesso
Perché sai
sto facendo il mio gioco.

Non trattenermi con lo sguardo
Non riesco a vedervi alcuna luce,
non hai bisogno di accecarmi
è così buio dove sto camminando.
Pensavi di avere davanti a te un futuro
tutto calcolato.

Piango le mie lacrime
ma non per te
facendo un gioco che
so che hai fatto anche tu.
Non avrei dovuto aspettare,
ma tanto fa lo stesso
Perché sai
sto facendo il mio gioco.

Heaven is a place nearby

I entered the room
Sat by your bed all through the night
I watched your daily fight
I hardly knew
The pain
Was almost more than I could bear
And still I hear your last words to me

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side

You just faded away
You spread your wings
Your had flown
Away to something unknown
Wish I could bring you back
You’re always on my mind
About to tear myself apart
You have your special place in my heart
Always

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side

And even when I go to sleep
I still can hear your voice
and those words I never will forget

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side…

Ciao Nonno! Ti penso….

Stille Nacht

“Stille Nacht! – Astro del Ciel”- Versione Autografa VII
Testo: Joseph Mohr, 1816
Melodia (composizione): Franz Xaver Gruber, 1818
 
Autografa VII (Hallein 1860 circa) Fonte: Denkmäler der Musik in Salzburg Band 4, S.17 (“Monumenti della musica a Salisburgo, Volume 4, pag. 17“) (Copyright: Comes Verlag) 

1. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Alles schläft; einsam wacht
Nur das traute heilige Paar.
Holder Knab im lockigten Haar,
Schlafe in himmlischer Ruh!
Schlafe in himmlischer Ruh!

2. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Gottes Sohn! O wie lacht
Lieb´ aus deinem göttlichen Mund,
Da schlägt uns die rettende Stund´.
Jesus in deiner Geburt!
Jesus in deiner Geburt!
 
3. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Die der Welt Heil gebracht,
Aus des Himmels goldenen Höhn
Uns der Gnaden Fülle läßt seh´n
Jesum in Menschengestalt,
Jesum in Menschengestalt

 4. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Wo sich heut alle Macht
Väterlicher Liebe ergoß
Und als Bruder huldvoll umschloß
Jesus die Völker der Welt,
Jesus die Völker der Welt.
 
5. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Lange schon uns bedacht,
Als der Herr vom Grimme befreit,
In der Väter urgrauer Zeit
Aller Welt Schonung verhieß,
Aller Welt Schonung verhieß.
 

6. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Hirten erst kundgemacht
Durch der Engel Alleluja,
Tönt es laut bei Ferne und Nah:
Jesus der Retter ist da!
Jesus der Retter ist da!

 http://www.stillenacht.at/it/text_and_music.asp