Spunto di riflessione…

Premetto che questo non vuol essere un attacco diretto a chi crede, ma un semplice spunto di riflessione.

Detto questo:

La dottoressa Laura Schlesinger e’ una famosa

giornalista della radio americana; nella sua

trasmissione dispensa consigli alle persone che

telefonano. Qualche tempo fa, Laura ha affermato che

‘Omosessualita’, secondo la Bibbia (Lev.18:22), e’ un

abominio e non puo’ essere tollerata in alcun caso. La

seguente e’ una lettera spedita alla signora

Schlesinger.

———————————-

Cara Dottoressa Schlesinger, le scrivo per

ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del

Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma,

ed ho cercato di Dividere tale conoscenza con piu’

persone possibile.

Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di

vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel

Levitico 18:22 si afferma che cio’ e’ un abominio.

Fine della discussione.

Pero’, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a

riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.

1. Vorrei vendere mia figlia come schiava, come

sancisce Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon

prezzo di vendita?

2. Quando do fuoco ad un toro sull’altare sacrificale,

so dalle scritture che cio’ produce un piacevole

profumo per il Signore (Lev. 1.9). Il problema

e’ con i miei vicini. I blasfemi sostengono che

l’odore non e’ piacevole per loro. Devo forse

percuoterli?

3. So che posso avere contatti con una donna quando

non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.). Il problema

e’: come faccio a chiederle questa cosa? Molte donne

si offendono..

4. Lev. 25:44 afferma che potrei possedere degli

schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi

siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico

afferma che questo si puo’ fare con i filippini, ma

non con i francesi. Puo’ farmi capire meglio? Perche’

non posso possedere schiavi francesi?

5. Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo

35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a

morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo

personalmente?

6. Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare

crostacei e’ un abominio (Lev. 11:10), lo e’ meno

dell’omosessualita’. Non sono d’accordo. Puo’

illuminarci sulla questione?

7. Lev. 21:20 afferma che non posso avvicinarmi

all’altare di dio se ho difetti di vista. Devo

effettivamente ammettere che uso occhiali per

leggere…. La mia vista deve per forza essere 10

decimi, o c’e’ qualche scappatoia alla questione?

8. Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i

capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se

questo e’ espressamente vietato dalla Bibbia (Lev

19:27). In che modo devono esser messi a morte?

9. In Lev 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di

maiale morto rende impuri; per giocare a pallone,

debbo quindi indossare dei guanti?

10. Mio zio possiede una fattoria. E’ andato contro

Lev. 19:19, poiche’ ha piantato due diversi tipi di

ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha

violato lo stesso passo, perche’ usa indossare vesti

di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non

solo: mio zio bestemmia a tutto andare. E’ proprio

necessario che mi prenda la briga di radunare tutti

gli abitanti della citta’ per lapidarli come

prescrivono le scritture? Non potrei, piu’

semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come

simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che

giacciono con consanguinei?

So che Lei ha studiato approfonditamente questi

argomenti, per cui sono sicuro che potra’ rispondermi

a queste semplici domande.

Nell’occasione, la ringrazio ancora per ricordare a

tutti noi che la parola di Dio e’ eterna e immutabile.

Sempre suo ammiratore devoto.

 

Annunci

 

 

Lui saprà comprendermi
di Elvira Alfonsi

Ogni volta che si sentiva fasciata da quella gonna di pelle nera provava un senso di fastidio. Un tempo non era stato così, anzi le risultava inconcepibile vestire in altro modo. Anni addietro avvertiva un profondo piacere nell’ammirare il suo bel corpo stretto in quella minigonna, con il seno che strabordava dal corpetto, di pelle nera naturalmente, i tacchi altissimi a completare il tutto. Il sorriso compiacente nel sentirsi colare addosso gli sguardi vogliosi di tutti i maschi che incontrava.
"Come si cambia,a volte" pensò scuotendo leggermente la testa mentre sorseggiava il suo gin tonic appoggiata al bancone del bar.
"Non è possibile che una bellezza come te non stia aspettando nessuno, o questa è la mia giornata fortunata?"
"Ci siamo" si disse la donna mentre ricambiò il sorriso con tutto-muscoli-e-niente-più.
"Diciamo che è la tua giornata fortunata". Rosse labbra ad aprirsi ammiccanti sui denti.
"Ne bevi un altro, dolcezza?"
"Se mi tieni compagnia, stallone"
"E chi la molla una come te? Non hai detto che è la mia giornata fortunata?"
"Vero"
"E come ti chiami?"
"Jessica"
"Mhh.. un nome che è tutto un programma!"
Ride Jessica accavallando le gambe. Il brivido di tutto-muscoli è palese mentre i suoi occhi le sbavano addosso.
"E che fai nella vita, dolcezza?"
"E vuoi anche sapere il mio codice fiscale?"
"Ah ah.. capito! Lasciamo il privato di fuori. A me basta che tu stasera non mi molli un solo istante, ok baby?"
"Hai letto i miei pensieri, tesoro", mentre pensa che uno così scemo ancora non l’aveva incontrato. O forse sì, a pensarci bene. Tutti dannatamente uguali, in fondo.
"Che ne dici se andassimo a conoscerci meglio da qualche altra parte? Magari a casa mia.."
"Idea geniale, tesoro"
Scese lentamente dallo sgabello del bancone lasciando sollevare ancora un po’ la gonna. Tutto-muscoli deglutì a fatica, con il sorriso stampato in faccia e l’occhio porcino che non riusciva a staccarsi dalle sue cosce. Anzi no, a volte le abbandonava, per sprofondare nella piega dei seni. Se potesse si sfregherebbe le mani, certo non si aspettava una serata così.

E in effetti la piega che prese la serata non se la sarebbe mai immaginata.

Salirono da lui mentre le sue mani non riuscivano più praticamente a stare ferme. Le labbra a cercare quelle di lei. Jessica rideva e provocava ma al momento opportuno si allontanava aumentando l’eccitazione di tutto-muscoli. Ad un certo punto lei armeggiò con la borsetta, lui le fu sopra.
Fu l’ultima cosa che fece.
Con stupore avvertì fuoriuscire da lui un liquido denso e caldo. Chissà se ebbe il tempo di capire che era il suo sangue che abbandonava correndo la sua gola e tutto il suo corpo. In fondo non dimentichiamoci che era tutto-muscoli, nessuno gli aveva mai chiesto di pensare. Con un ultimo gorgoglìo cadde in terra.

Jessica lo guardò un momento, poi andò in bagno e si lavò. Si tolse i vestiti, le scarpe e la lunga parrucca bionda ed infilò tutto in un sacchetto, lo avrebbe bruciato una volta fuori di lì. Si struccò accuratamente.
Poi prese dalla borsa il suo vestito.
Nell’infilare la tonaca provò un senso di pace e sorrise, questa volta sul serio.
Si chiuse la porta alle spalle dopo aver cancellato ogni impronta.
Mentre scendeva le scale mormorò:
"Dio è misericordioso. Lui saprà comprendermi."

STORIA PRESA DA "LA TELA NERA".

LINK: http://www.latelanera.com/neropremio/neropremio264.htm

QUANDO SI ESAGERA SI ESAGERA!

NON HO NULLA CONTRO LA CHIESA IN GENERALE, IO PER PRIMA SONO CREDENTE (anche se a modo mio, nel senso che certe cose non le concepisco e non le ritengo valide!), MA CERTE CONSIDERAZIONI PROPRIO NON LE SOPPORTO.. QUESTA E’ UNA MAIL INVIATAMI DA UNA COLLEGA… VUOLE ESSERE UNO SPUNTO DI RIFLESSIONE, NULLA PIU’!

La dottoressa Laura Schlesinger e’ una famosa

giornalista della radio americana; nella sua

trasmissione dispensa consigli alle persone che

telefonano. Qualche tempo fa, Laura ha affermato che

‘Omosessualita’, secondo la Bibbia (Lev.18:22), e’ un

abominio e non puo’ essere tollerata in alcun caso. La

seguente e’ una lettera spedita alla signora

Schlesinger.

———————————-

Cara Dottoressa Schlesinger, le scrivo per

ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del

Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma,

ed ho cercato di Dividere tale conoscenza con piu’

persone possibile.

Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di

vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel

Levitico 18:22 si afferma che cio’ e’ un abominio.

Fine della discussione.

Pero’, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a

riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.

1. Vorrei vendere mia figlia come schiava, come

sancisce Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon

prezzo di vendita?

2. Quando do fuoco ad un toro sull’altare sacrificale,

so dalle scritture che cio’ produce un piacevole

profumo per il Signore (Lev. 1.9). Il problema

e’ con i miei vicini. I blasfemi sostengono che

l’odore non e’ piacevole per loro. Devo forse

percuoterli?

3. So che posso avere contatti con una donna quando

non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.). Il problema

e’: come faccio a chiederle questa cosa? Molte donne

si offendono..

4. Lev. 25:44 afferma che potrei possedere degli

schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi

siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico

afferma che questo si puo’ fare con i filippini, ma

non con i francesi. Puo’ farmi capire meglio? Perche’

non posso possedere schiavi francesi?

5. Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo

35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a

morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo

personalmente?

6. Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare

crostacei e’ un abominio (Lev. 11:10), lo e’ meno

dell’omosessualita’. Non sono d’accordo. Puo’

illuminarci sulla questione?

7. Lev. 21:20 afferma che non posso avvicinarmi

all’altare di dio se ho difetti di vista. Devo

effettivamente ammettere che uso occhiali per

leggere…. La mia vista deve per forza essere 10

decimi, o c’e’ qualche scappatoia alla questione?

8. Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i

capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se

questo e’ espressamente vietato dalla Bibbia (Lev

19:27). In che modo devono esser messi a morte?

9. In Lev 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di

maiale morto rende impuri; per giocare a pallone,

debbo quindi indossare dei guanti?

10. Mio zio possiede una fattoria. E’ andato contro

Lev. 19:19, poiche’ ha piantato due diversi tipi di

ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha

violato lo stesso passo, perche’ usa indossare vesti

di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non

solo: mio zio bestemmia a tutto andare. E’ proprio

necessario che mi prenda la briga di radunare tutti

gli abitanti della citta’ per lapidarli come

prescrivono le scritture? Non potrei, piu’

semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come

simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che

giacciono con consanguinei?

So che Lei ha studiato approfonditamente questi

argomenti, per cui sono sicuro che potra’ rispondermi

a queste semplici domande.

Nell’occasione, la ringrazio ancora per ricordare a

tutti noi che la parola di Dio e’ eterna e immutabile.

Sempre suo ammiratore devoto.