Bodyworld

Per la cronaca… ieri sono andata a vedere le opere di questo signore, ovvero Gunter Von Hagens: http://www.bodyworlds.com/en.html.

A dispetto di quanto in molti credono, la mostra è davvero interessante e per nulla impressionante. I corpi sembrano modellini di plastica altamente dettagliati. Le sezioni sembrano stampe su plastica trasparente. Insomma, secondo me, chi ha un minimo di curiosità sul funzionamento di questa macchina quasi perfetta che è il corpo, dovrebbe andare a visitare la mostra, che rimarrà a Milano fino al 17 febbraio.

Io ne sono rimasta entusiasta e la consiglio vivamente!

Annunci

Santo (?) Natale…

Ok, la sto vivendo male, forse troppo…

Non pensavo di portarmi dentro questo vuoto per la perdita di mio nonno, a maggior ragione per il fatto che esteriormente nessuno potrebbe percerpire alcun cambiamento. Al di fuori del blog, al di fuori dell’intimità della mia casa, con P-chan, non ne parlo e la corazza che indosso pare particolarmente solida. Ma dentro di me c’è un uragano di sentimenti ed emozioni che vorrebbe abbattere e distruggere qualsiasi cosa passi sulla sua strada.

Questo Natale è passato, con non poco nervosismo… c’è chi, giustamente ha avuto attimi di cedimento ed è scoppiato in lacrime, chi ha sfogato la propria frustrazione con l’aggressività e la litigiosità, chi con l’apatia, e infine chi ha deciso di dedicarsi al vittimismo, autocommiserazione, alcolismo, tabagismo e quant’altro… quest’ultimo, essendo il mio zio più piccolo, e quello con cui ho maggior confidenza, che ho sempre considerato il fratello maggiore mancato, si è beccato da parte mia una lavata di testa, seguita da un piccolo diverbio che ha fatto più male a me che a lui.

La mia testa da quel momento è rimasta lì, mi arrovello su certe frasi, e altri concetti. Sono stata praticamente assorbita solo da quello e… mi sono dimenticata di mandare auguri a chiunque, anche a coloro a cui voglio un gran bene, ho pianto come una sciocca in macchina, da sola con la mia cagnola, scappata a casa di P-chan per svagare (con momentaneo successo) la mente… sono un’idiota.

Sono qui preoccupata, incazzata a morte, e nello stesso tempo dispiaciuta per lui… detesto i vittimismo, detesto chi si fa male volontariamente solo per essere compatito, detesto l’egocentrismo in generale, ma oltre ogni cosa quello volto all’autocompatimento… e nello stesso tempo mi rendo conto di quello che lui ha dentro e non riesco a non volergli bene e voler poter fare qualcosa per lui…

Ancora una volta metto da parte i miei di sentimenti, e voglio provare ad aiutarlo… ma ho paura di quando arriveranno a presentare il conto… per ora sono apatica, ho solo voglia di tranquillità, gente che mi è familiare e con cui mi trovo bene e a mio agio… vedremo cosa mi porteranno questi giorni a venire… vediamo come reagire e cosa fare….

Intanto, mi scuso con chi passa di qui e non ha ricevuto i miei auguri… scusatemi davvero…. ho vissuto un po’ in una nebulosa…

 

Heaven is a place nearby

I entered the room
Sat by your bed all through the night
I watched your daily fight
I hardly knew
The pain
Was almost more than I could bear
And still I hear your last words to me

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side

You just faded away
You spread your wings
Your had flown
Away to something unknown
Wish I could bring you back
You’re always on my mind
About to tear myself apart
You have your special place in my heart
Always

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side

And even when I go to sleep
I still can hear your voice
and those words I never will forget

Heaven is a place nearby
So I won’t be so far away
And if you try and look for me
Maybe you’ll find me someday
Heaven is a place nearby
So there’s no need to say goodbye
I wanna ask you not to cry
I’ll always be by your side…

Ciao Nonno! Ti penso….

Stille Nacht

“Stille Nacht! – Astro del Ciel”- Versione Autografa VII
Testo: Joseph Mohr, 1816
Melodia (composizione): Franz Xaver Gruber, 1818
 
Autografa VII (Hallein 1860 circa) Fonte: Denkmäler der Musik in Salzburg Band 4, S.17 (“Monumenti della musica a Salisburgo, Volume 4, pag. 17“) (Copyright: Comes Verlag) 

1. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Alles schläft; einsam wacht
Nur das traute heilige Paar.
Holder Knab im lockigten Haar,
Schlafe in himmlischer Ruh!
Schlafe in himmlischer Ruh!

2. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Gottes Sohn! O wie lacht
Lieb´ aus deinem göttlichen Mund,
Da schlägt uns die rettende Stund´.
Jesus in deiner Geburt!
Jesus in deiner Geburt!
 
3. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Die der Welt Heil gebracht,
Aus des Himmels goldenen Höhn
Uns der Gnaden Fülle läßt seh´n
Jesum in Menschengestalt,
Jesum in Menschengestalt

 4. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Wo sich heut alle Macht
Väterlicher Liebe ergoß
Und als Bruder huldvoll umschloß
Jesus die Völker der Welt,
Jesus die Völker der Welt.
 
5. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Lange schon uns bedacht,
Als der Herr vom Grimme befreit,
In der Väter urgrauer Zeit
Aller Welt Schonung verhieß,
Aller Welt Schonung verhieß.
 

6. Stille Nacht! Heilige Nacht!
Hirten erst kundgemacht
Durch der Engel Alleluja,
Tönt es laut bei Ferne und Nah:
Jesus der Retter ist da!
Jesus der Retter ist da!

 http://www.stillenacht.at/it/text_and_music.asp

letterina, ma anche no.

Avevo inziato una lettera per Gesù bambino (non Babbo Natale perchè non ci ho mai creduto nemmeno da piccola, retaggio degli asili privati gestiti da suore, suppongo… poi ci si chiede perchè son così…) però mi pare ormai ovvio che non sono affatto in grado di fare melense letterine di natale, non ricordo di averne scritte da piccola, o forse sì, boh?

In ogni caso i concetti son questi, questo è stato un anno del cavolo per almeno 3 motivi ovvero questi elencati di seguito:

– sono ingrassata un pochino, e pure se non sono enorme ma rasento il filo del normopeso, mi schifo, quindi questo contribuisce al mio pessimismo cosmico.

– il mio pessimismo cosmico appunto, la salute e la mia mente non sono state delle migliori, ma stiamo lavorando su ogni fronte…

– ovviamente la dipartita di nonno M. in un momento non proprio dei migliori per varie ragioni, tra cui compleanni/onomastici dei figli e feste di natale.

Bene, 2/3 sono risolvibili, il terzo è un capitolo ampiamente affrontato sul quale ho sfracellato le balle abbastanza.

Passiamo alle cose belle, cosa chiederei se potessi, per Natale, davvero si potesse chiedere tutto tutto e supponendo che un pizzico di magia esista sul serio:

– diventare più alta di almeno di 10 cm, mantenedo il mio attuale peso, che con 10 cm in più sarei addirittura sottopeso, ma sarebbe davvero fighissimo non sentirsi più un tappo…

– Avere uno stipendio doppio ogni mese. Ma anche ogni 2…

– Essere sempre sana, energica vitale e positiva.

– Non avere problemi di riorganizzazioni e progetti vari sul lavoro… che la la banca dove lavoro la finisca e rimanga stabile almeno per una decina d’anni, checcacchio!

– Che chi abbia veramente voglia e bisogno di lavorare trovi un impiego serio e duraturo.

– Che le persone a cui tengo non si trovino mai in momenti di difficoltà economiche.

– Una casa nuova, magari una villetta singola vicino a tutto…

– Poi ecco, ci sarebbero quegli stivali, e quel maglione, e quella borsa, e quei tronchetti, e quel cappotto..

 – ….e magari anche il superenalotto…………

Esagero?

L’ho detto che non son buona a scrivere letterine…

GIUSTO MA….

io in tutti questi giorni che ho fatto?

Riordinando le idee ho fatto/sono stata:

– ho cucinato tanto per tutti, madre, padre, fratello, nonno L., zii, P-chan.

– ho lavorato senza pensare ( e fare casini… o_O quindi per non fare casini non devo pensare?)

– sono stata autista per me stessa, zio, madre…

– sono stata buffona di corte per nonna, zii, madre, fratello

– sono stata spalla un po’ per tutti.

– sono stata stronza per zie e cugine che facevano commenti fuori luogo, e che arrivavano in camera di nonna I. portando la gioia di uno zombie, e i pianti delle peggiori perfiche… si sono beccati vari cazziatoni, e sono state scacciate più volte… mi odieranno, ma chissene…

– ho vegliato nonno pomeriggio sera e notte…

– sono stata dama di compagnia per nonna.

– sono stata tramite tra nonna e gli altri… per fortuna l’ho presa sul serio quando mi ha parlato del letto, altrimenti ad ora dormirebbe sul divano…

– ho fatto la faccia di tolla col tipo delle pompe funebri: ora abbiamo i portachiavi a forma di bara… mica cazzi!

– sono stata rimembratrice di frasi: ora nonno M. avrà un simpatico epitaffio sul suo loculo ‘lasciate ogni speranza o voi che restate..’ e pure qui, mica cazzi! XD

– sono stata e mi sa che ancora un po’ sono… zavorra per P-chan… ma mi saprò far perdonare! =*

Boh… forse ho fatto/sono stata altro… per ora non ricordo…

però almeno so di aver vissuto XD