Credo che la gente si nutra della sofferenza degli altri. Mi spiego meglio:

quando stai male, son tutti lì a chiederti come stai come va, tutti a farsi gli affari tuoi, tutti con quella bramosia di sapere quanto stai male e fino quando reggerai, come affronti il tutto, e magari ci scappa anche un complimento su come tu riesca a gestire bene la situazione. Sembra tutti si nutrano del tuo dolore, tanto che quando ricominci a star bene, ecco il deserto attorno a te; tanto sei forte, tanto ce la fai, tanto non c’è più nulla di ‘scottante’ da sapere….

 

i piaceri del lavoro bancario

14.06.12

Ore 09.43: Inviata e-mail alla controparte X  con richiesta di pagamento.

Ore 10.30: Inviato primo sollecito alla controparte X chiedendo gentilmente di rispondere all’email di cui sopra.

Ore 11.40: Inviato secondo sollecito, questa volta meno gentile, sempre alla controparte X chiedendo a che punto fosse la ns richiesta.

Ore 12.10: chiamata alla controparte X per accertarsi che qualcune stesse effettivamente muovendo deretano per rispondere alla mia richiesta. Mi informano che se ne stanno occupando e che aspettano un’autorizzazione. Chiedo gentilmente di rispondere almeno all’e mail. mi assicurano che lo faranno in brevissimo tempo.

Ore 13.10: seconda chiamata alla controparte X chiedendomi se non siano già in pausa pranzo. Rispondono. Riporto conversazione:

D= darkvampirella

X= controparte X (per l’appunto)

X(sempre stesso tizio della precedente telefonata): Pronto?

D: Buon pomeriggio, sono D, dell’ufficio Y di banca Z, vi richiamo per sapere a che punto è la nostra richiesta, come sapete abbiamo il cut off dei regolamenti con il nostro Back office alle 15.00 e non vorrei che si creassero disagi..

X(interrompendomi): Sìsì, ma mi avete chiamato un quarto d’ora fa!!!

D(cominciando ad alterarsi): in realtà vi ho chiamati esattamente un’ora fa, e mi avete assicurato che avreste dato risposta, affermativa o negativa alla mia e mail quanto prima, come stavo cercando di dire prima, il nostro BO ha il cut-off per i pagamenti alle 15.00, quindi la risposta sta diventando urgente…

X: Sì vabbè ma vi rispondiamo in MATTINATA.

D: Sarebbe l’1 del pomeriggio, direi che è un po’ tardi per rientrare nella mattinata.

X: sì beh, vi rispondiamo in giornata.

D: vi ricordo il cut-off delle 15.00.

X: Sì ok, alle 15.00.

D: Cut-off del Back Office alle 15.00, noi i dati dobbiamo averli pronti prima di quell’ora, altrimenti entro le 15.00 il nostro Back Office non avendo i dati non è in grado di fornire  i dati alla tesoreria creando problemi con i pagamenti.

X: sì beh vi faccio sapere in mattinata!

D: Non so se a Bari il fuso orario sia differente, ma la mia mattinata lavorativa è iniziata alle 8.00 non certo alle 13.20! E’ dalle 9.40 che state verificando, per favore rispondete appena mettete giù la cornetta o mi troverò costretta a ricorrere all’escalation! GRAZIE e SALUTI.

…..E vaffanculo direi!

Oggi è una di quelle giornate in cui vorrei davvero spaccare qualcosa o aprire la testa di qualcuno per vedere chemminchiaha in quella cazzo di scatola fatta d’osso che dovrebbe contenere un fottuto cervello.

Sono stanca, nervosa, spaccherei davvero tutto, eppure mantengo la facciata.

poi vomito.

Poi mi si chiede perchè io stia male.

C’è che io non ne posso più di avere la reponsabilità della vita degli altri. Perchè non l’ho scelto e non lo voglio.

Sono stufa di persone che se ne approfittano, perchè tanto anche se mi si da della stronza, lo sanno che io ci sono sempre per tutti, quando si ha bisogno di aiuti concreti,

c’è che mi son seriamente rotta il cazzo di attirare solo gente che sa fare la voce grossa solo a parole con me e poi le situazioni non le sa affrontare, e poi chi ci rimette oltre a loro stessi, che, abbiate pace, ma se la cercano a sto punto, sono sempre io.

Mi sono seriamente rotta i coglioni.

E sai che c’è?

Che da adesso in poi faccio il cazzo che mi pare e non rendo conto a nessuno.

Il limite è colmo ed ora sto davvero sbroccando.

Ora divento EGOISTA. In maiuscolo grassetto e sottolineato.

FANCULO.

dunque..

…fatemi capire:

Milano ha speso 3 Mio di Euro per blindare la città, creare disagi e limitare la libertà personale dei cittadini?

No ma bravi!

Io l’indulgenza plenaria lo voglio ad honorem per il solo fatto di lavorare in centro.

Ma poi… forse potrei acquistarla comodamente a rate su internet sta famosa indulgenza, chissà… il ritorno al medioevo è vicino… toh, e io che mi sentivo così demodè a seguire l’uomo e il fratello nei combattimenti di spada, e a vestirmi dei panni di quel periodo.

In realtà son molto avanti.

Ora però scusate, andrò a tingermi i capelli di un colore più simile al nero, così, tanto per non correre il rischio di essere messa al rogo e tacciata di stregoneria in quanto dotata di criniera fulva….

Si sa mai…

No, ecco,  mi dicono che biondo è meglio, è più sicuro, più puro! Va beh….