oggi è un mese esatto che non ci sei più…

la tua casa è sempre più vuota, porto  la tua fede al collo, sai? Quella del 25esimo col nonno… sai che mi è sempre piaciuto più l’oro bianco di quello giallo… 

ah, ho il tuo tavolino in sala, sai come sta bene? Tutti mi fanno i complimenti! ūüėČ Anche il tuo cuscino di Minnie.. ma spiegami un po’… come mai hai comperato proprio quello? Non mi sembra molto nel tuo stile, rosa shocking con le orecchione giganti della topolina più famosa del mondo! Beh.. comunque ora è sul mio letto, a decorazione isieme a tutti i miei pupazzi e gli altri due cuscini che sono sempre stati lì… Eva lo ha subito notato e lo continuava ad annusare, appena ha cercato di appropriarsene però l’ho sgridata… non si fa, quel cuscino deve rimanere integro, ci può dormire, appoggiare, ma non mordicchiare come fa con tutto! Giusto?

Sai, mi sarebbe tanto piaciuto farmi vedere da te in abito bianco, con un uomo che mi stesse accanto, che mi apprezzasse e mi proteggesse, mi sarebbe anche piaciuto farti provare l’emozione di diventare bisnonna, ma forse non ci sono proprio portata per queste cose, e forse queste cose non avresti mai viste… ma tant’è…

Mi sarebbe anche piaciuto farti vedere come combattiamo io e Lorenzo… andiamo al corso di spade, sai? Non quelle spadine da femminucce, vere spade medievali… lui è molto bravo, io per qualche problema è da un po’ che manco… ma mi piace, facciamo anche delle uscite, per esempio due settimane fa eravamo alla festa del torone a Cremona… io ero vestita da scudiera e Lorenzo anche… sai, hanno vestito anche papà… da Nobiluomo… faceva un pò ridere col cappellino d’epoca, ma gli è piaciuto, ed è piaciuto anche a noi.

Ora devo andare, i sistemi in ufficio hanno ricominciato a funzionare, ed ora mi tocca tornare al lavoro. Spero tu stia bene lì… Baci

Annunci

ARRIVEDERCI NONNA

 

 

NESSUNO MUORE FINCHE’ VIVE NEI CUORI DI CHI RIMANE!

Tu te ne sei andata così in fretta.. nemmeno il tempo di salutarti!

forse per colpa mia, o forse della tua testardaggine, chi lo sa… so che ora non mi rendo nemmeno conto che tu non sei più qui, è come se fossi partita per un pò.. il nonno… povero, sai, cerca di reagire, ma si vede che una parte di lui te la sei portata via tu, ogni tanto il suo sguardo si fa vacuo e umido, voi, dopo 60 anni assieme eravate una cosa sola. Ogni sera mangia con noi, sai? Eva lo fa sorridere, mi piace il suo sguardo quando si posa su quella testolina pelosa!

Non sono riuscita a portarti al mercato! Chissà se ci tornerò ora, e con quale spirito… sicuramente ci torneremo quando ci ritroveremo insieme, e di certo le tue gambe saranno più svelte di come potevano essere quaggiù!

Arrivederci nonna!